23 gennaio POSA DELLA PIETRA D’INCIAMPO A RICORDO DI ALFREDO VEZZANI

Questa mattina, in via Monteverdi 18,  è stata deposta in memoria di Alfredo Vezzani una pietra d’inciampo*.

Via Monteverdi 18

Via Monteverdi 18

Alfredo Vezzani Nasce a Firenze il 16 01 1885, figlio di Giovanni e Cesira Marchini. Si laurea in ingegneria meccanica, al Politecnico di Milano, nel 1908.
Nel 1912 sposa Mary Radici.
Risiede con la famiglia in Via Monteverdi 18 e lavora alla Breda V, Sez. Aeronautica, come direttore amministrativo.
Il 7 marzo 1944 alla Breda è in corso lo sciopero generale contro l’occupazione nazista. Vezzani è in ufficio, nella sede di via Bordoni, a Milano. Gli viene chiesto di recarsi nello stabilimento di Sesto San Giovanni, dove arriva ed è arrestato con l’accusa di essersi rifiuto a fare nomi di antifascisti coinvolti nel movimento clandestino di fabbrica e il tacito consenso alla condotta di questi.
Tradotto a San Vittore é rinchiuso al VI raggio, con matricola 1600.
Il 27 aprile, dal Binario 21 della stazione Centrale, viene trasferito al Campo di transito di Fossoli, baracca 18. Sua moglie Mary riesce a fargli visita ogni tanto e a portargli vestiti di ricambio.
Con lo smantellamento di Fossoli, il 22 luglio 1944 è trasferito a Bolzano.
Il 4 agosto è infine deportato a Mauthausen con il Trasporto 73, dove gli viene assegnata la matricola 82548 e il TRIANGOLO ROSSO che indicava i prigionieri politici, nei confronti dei quali era stato emesso un mandato di arresto per motivi di sicurezza (Schutzhaft), per cui sui registri, questi deportati erano indicati come Schutz haftling.
La data del decesso, avvenuto nelle camere a gas, è stata convenzionalmente fissata per il giorno 24 aprile 1945, ma secondo alcune testimonianze potrebbe essere avvenuta nei giorni successivi 25-26-27 aprile.
_____________
* La pietra d’inciampo è un blocco di pietra delle dimensioni di un sanpietrino, sopra il quale è posta una targa in ottone 10×10 centimetri in cui sono incisi nome, cognome, data di nascita, giorno e luogo di deportazione e data di morte (se conosciute) delle vittime della persecuzione o dello sterminio nazista. Si trovano davanti alle case in cui abitavano le vittime del nazismo o nel luogo in cui vennero fatte prigioniere.

Questa voce è stata pubblicata in redazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...