18 settembre COME PROTEGGERE I NOSTRI FIGLI DAI PERICOLI DI INTERNET

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

15 settembre E LA CHIAMANO FESTA

Come è noto nell’ottobre del 2015 iniziarono i lavori per il rifacimento di una parte di piazza Leonardo da Vinci. Sarebbero dovuti durare 6 mesi: la piazza fu “inaugurata” – non ancora compiuta (eravamo sotto elezioni amministrative) – il 23 maggio 2016. Dell’altra parte di piazza il Comune non si era dimenticato: aveva disposto che sarebbe stata rimessa a nuovo con gli oneri di urbanizzazione che avrebbe dovuto pagare le imprese che avrebbero dovuto costruire la Residenza di via  Ampère 56.
I politici di maggioranza dell’allora CdZ3 si spesero per dire che i lavori sarebbero iniziati nell’estate 2016.
Di estati ne sono passate quasi 2 e ad agosto la presidente del Municipio 3  ha annunciato trionfante che i lavori sarebbero iniziati entro la fine del mese.

I lavori sono iniziati pressapoco in quei giorni e hanno messa a dura prova la pazienza di 900 bambini e dei loro genitori quando, riaperta la scuola Leonardo da Vinci, è risultato palese che il cantiere ostruiva l’uscita dalla scuola degli alunni.
Il 13 settembre il presidente del Municipio 3 ha così chiosato sulla sua pagina facebook
Da ieri mattina gli accessi della scuola elementare di piazza Leonardo da Vinci hanno purtroppo presentato evidenti criticità a causa dei cantieri adiacenti. …
Lo spazio di cantiere … non è sufficiente alle consuete attività di recupero dei 900 bambini della primaria, a cui si aggiungono genitori e delegati al ritiro. 
… Siamo dispiaciuti per i disagi …
Il Municipio non ha deciso quando iniziare i lavori, né ha responsabilità dirette nella tempistica dei cantieri, ma continuiamo nel nostro ruolo di mediazione tra i cittadini e gli uffici centrali certi di una risposta rapida e nella collaborazione di tutti. Vi terrò aggiornati.”

Che dire? Il Municipio, grazie al sindaco Pisapia che ha tolto i pochi poteri che il vecchio CDZ aveva in materia di edilizia e competenze territoriali, è ridotto, anche su questa materia, come dice Caterina Antola, a un mero ruolo cuscinetto.
Ma pur coscienti che non governano e amministrano il territorio – fa tutto il governo e l’amministrazione centrale la presidente del Municipio la Giunta e i consiglieri chiamano a raccolta i cittadini tutti per parlare di …

Digressione | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

27 settembre RIAPRE LA LIBRERIA CENTOFIORI

La Centofiori è nata nel 1975, prima libreria di Milano specializzata in psicologia. Negli anni ha ampliato la sua offerta divenendo una libreria nota in città e nella nostra Zona 3.
Dopo una chiusura temporanea – per restiling –  riapre il 27 settembre.
Ai partecipanti verrà presentata la libreria accompagnati da musica jazz e un bicchiere di vino.

La libreria è stata rilevata da 4 soci.
Ecco come l’ha raccontata qualche giorno fa Fabio Masi, libraio de: L’Ultima Spiaggia di Ventotene e Camogli e L’Amico Ritrovato di Genova,
Questa impresa nasce dall’amicizia con Vittorio Graziani, da sempre nel mondo dell’editoria (da ultimo è stato responsabile libri per la Feltrinelli di piazza Piemonte); dirigerà la Centofiori insieme a Veronica Casati,  già nella precedente gestione libraia in piazzale Dateo 5.
Da quattro anni ci dicevamo che dovevamo aprire una libreria insieme. Saputo che veniva messa in vendita la Centofiori ci siamo decisi a rilevarla.
Insieme a noi ci sono: Ada Carpi e Andrea Palombi, titolari della Casa editrice Nutrimenti e anche Marco e Guido Garavoglia.
Siamo a Milano, ma è un po’ un’avventura tra isolani, visto che Nutrimenti ha una sua libreria a Procida e da 3 anni con la loro casa editrice organizzano, per la direzione di Chiara Gamberale, il festival letterario “Procida Racconta”.
Marco e Guido Garavoglia frequentano da anni Ventotene al punto che Guido, dal 2016, presiede l’Associazione per Santo Stefano in Ventotene Onlus, un organismo non profit che si propone di recuperare e valorizzare il settecentesco carcere borbonico di Santo Stefano e che dal 2017 promuove il Festival letterario di Ventotene “Gita al Faro””
.

Digressione | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

13 settembre DELITTO NELL’ORTO

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

12 settembre I CORSI DEL CAM DI VIA VALVASSORI PERONI 56 FINO ALLA FINE DELL’ANNO

Di seguito riproduciamo il volantino distribuito questa sera all’Auditorium Stefano Cerri


Potete ingrandire le immagini posizionandovi sopra

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

7 settembre INCIDENTE SUL LAVORO IN VIA CASTEL MORRONE 15

Poco prima delle 13, mentre erano in corso lavori di ristrutturazione dello stabile, un operaio parquettista, di 35 anni, stava aprendo un barattolo di solvente quando è esploso e una fiammata improvvisa lo ha investito. E’ stato trasportato al centro grandi ustionati di Niguarda in codice rosso, per le gravi ustioni riportate a viso, collo e arti superiori.

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

05 settembre THE FUTURE IS WRITTEN… GERMANA CHIODI

Sul sito facebook del Cinechiostro – o Nuovo cinema Casoretto – vi è la storia di quello che vorrebbe ridiventare il cinema dell’oratorio della parrocchia S. Maria Bianca della Misericordia, di Casoretto. Si conclude con una frase “The future in unwritten…” (Il futuro non è scritto).
E’ questa lungimirante certezza che anche quest’anno, per la seconda volta, ha guidato la Giunta del Municipio 3 a finanziare 3 serate di cinema all’aperto, tutte rigorosamente gratuite

L’idea di riattivare il cinema dell’oratorio di Casoretto è partita da una, come si dice oggi, fake news, ovvero il cinema Anteo nel febbraio 2017 avrebbe chiuso.
E così di favola in favola si è mobilitato il Municipio 3 e ha finanziato un primo ciclo di film (3) e ora andrà in scena il secondo. I volontari della parrocchia S. Maria Bianca della Misericordia fattosi gruppo alla fine del 2017 hanno svuotato il cinema ridotto a magazzino.
Nel 2018 continuano a vedersi e a partecipare ai convegni dell’ACEC sulle ‘Sale di comunità’: sono in attesa degli sviluppi dei bandi relativi alla Nuova legge cinema e audiovisivo del MIBACT, volta ad aiutare esercenti e sale storiche come la loro.
Non ci pare molto.
Ma cosa centra Germana Chodi* ?
E’ presto detto. Basta leggere  l’articolo che le ha dedicato il Corriere della Sera, oggi, a pagina 20: “Aiuto gli oratori”. E soprattutto soffermarsi su quel che lei dice sul Cinema di Casoretto.
«Sono nata nel quartiere del Casoretto, a Nord di Milano. Lì andavo al cinema dell’oratorio nella basilica Santa Maria Bianca alla Misericordia con le mie amiche, mi sentivo sicura. Era un punto di riferimento in un quartiere popolare. Vorrei che potesse svolgere ancora quel ruolo per i giovani ma anche aiutare l’integrazione degli stranieri. Oggi più di allora c’è bisogno di farli rivivere…».

____
* Germana Chiodi è la storica assistente di Bernardo Caprotti fondatore di Esselunga che le ha lasciato metà dei suoi beni personali: circa 70 milioni di euro.

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

5 settembre STORIE D’ACQUA, LE ACQUE DI MILANO

Riccardo Tammaro, giornalista e scrittore, prende spunto dal libro “Storie d’Acqua” di Gabriele Pagani, ripercorre i principali corsi d’acqua che tuttora passano sotto Milano, talvolta senza portare acqua.

Alla presentazione si affianca una mostra fotografica opera dello stesso Riccardo Tammaro e di Roberto Visigalli, fotografo: i due hanno voluto sintetizzare in poche immagini i vari aspetti delle acque di Milano.

BIBLIOTECA VALVASSORI PERONI
Va Valvassori Peroni 56
Presentazione e inaugurazione oggi pomeriggio alle ore 18.
La mostra sarà visibile fino al 15 settembre.

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento