Pubblicato il da TWB | Lascia un commento

Pubblicato il da TWB | Lascia un commento

Stiamo parlando dei terreni dell’INPS, dopo la Rizzoli, che avrebbero dovuto essere bonificati su ordinanza del Comune datata  01/03/2021con lo smantellamento di una “discoteca” vari manufatti e i terreni occupati da ortisti.
Gli ortisti sono stati informati  il 25 maggio 2021 ed entro la fine del mese dovevano sgomberare l’area.
Eravamo sotto elezioni. Ci si sono messi di mezzo i partiti e gli animalisti che si sono appellati alle leggi per via di una colonia di gatti e una di ricci.
Il risultato è stato che smantellata la discoteca – che dava fastidio anche agli animali – è subentrata una moratoria. I lavori avrebbero dovuto riprendere dopo le elezioni.
I mesi sono trascorsi e il sindaco Verde ha riattivato l’INPS. Il risultato sino ad ora conseguito è quello qui di seguito documentato.

Abbiamo conosciuto  persone che lavorano in zona e ci hanno detto di avere visto “2 o 3 operai lavorare, l’ultima volta, a metà del mese scorso. Il lavoro da fare è tanto e chissà quando finiranno (sono pochi) adesso i campi sono animati da conigli e fagiani!”
Noi non siamo amanti della caccia e del Birdwatching perciò non abbiamo fotografato la selvaggina.
Ma INPS, cacciatori e LIPU sono avvisati.

Pubblicato il da TWB | Lascia un commento

Pubblicato il da TWB | Lascia un commento

Nell’ultimo articolo da noi pubblicato ANIMATI DALLE MIGLIORI INTENZIONE
abbiamo rivolto una domanda alla Giunta del Municipio 3:
Riassumendo: il patrocinio del Municipio 3 fa “Aqua” perché è una struttura privata che, legittimamente, fa gli affari suoi. Ma il Municipio 3 per questo l’ha patrocinata!

Con cortese sollecitudine ci è stato risposto da

Valeria Borgese
Assessora Cultura, Partecipazione, Politiche di genere, Attività Produttive e Turismo
Municipio 3

Aqua comunque è un’Associazione

Via Rizzoli 47

A noi è parsa una risposta breve, succinta e lacunosa.
E così abbiamo eccepito:
Su linkedin Nicola D’aquaro risulta amministratore Unico di Aqua s.r.l.
nonché Presidente e fondatore dell’associazione Aqua – Onlus
Pare strano che in via Rizzoli 47 Aqua non si qualifichi come una associazione Onlus  
e il sito di Aqua non dica esplicitamente che lo è.
Come riportato nell’articolo,  Aqua  si definisce una struttura sanitaria assistenziale o
Acqua assistenza domiciliare
e, in via Rizzoli, è Assistenza Domiciliare Globale

Pubblicato il da TWB | Lascia un commento

La giunta del Municipio 3, lo abbiamo sempre sospettato, è dotata di un grande senso dell’umorismo. La scorsa legislatura si è inventata un assessore alla Felicità, ora ha iniziato a distribuire pillole di saggezza tramite “Aqua – una struttura sanitaria assistenziale – con sede in via Rizzoli 47″ *, che,  lieta,  ci  ha invitato ad ascoltare  un geriatra, un infermiere e una psicologa perché i genitori invecchiano i figli crescono e debbono farsi carico di far si che i loro cari abbiano  un accompagnamento al fine  vita: un percorso necessario.
Sembra la locandina di chi vuole anticipare le pompe funebri!
L’assessore Filippo Andrea Rossi commentando la prima serata ha detto che è stata abbastanza partecipata! Ma non ha proseguito nel comunicarci come sono andate le altre due.
Speriamo che non sia capitato nulla di spiacevole.


___________
* Il Municipio di norma da il suo patrocinio a iniziative di associazione che poi portano avanti l’iniziativa che pubblicizzano,
Orbene sul sito istituzionale di Aqua viene affermato che la stessa è una struttura sanitaria assistenziale.
Poi quando si va a vedere in fondo alla pagina le “Informazioni Legali”
si legge:

“I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questo sito nonchè i link ad altri siti presenti sul web hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall’impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l’accesso o l’uso del materiale contenuto in altri siti.”
E tale informazione legale è “firmata”
Aqua assistenza domiciliare.
Riassumendo: il patrocinio del Municipio 3 fa “Aqua” perché è una struttura privata che, legittimamente, fa gli affari suoi. Ma il Municipio 3 per questo l’ha patrocinata!

Pubblicato il da TWB | Lascia un commento


Una guida illustrerà il dipinto a olio su tela del condottiero realizzato da Giovan Battista Moroni 90 anni dopo la sua morte.
La telaa è conservato presso la Pinacoteca del Castello Sforzesco, faceva parte della raccolta d’arte della famiglia Trivulzio e venduto da Luigi Alberico nel 1935.
Data 1565-69
Tecnica olio su tela
Dimensioni 66×54 cm
La tela

Pubblicato il da TWB | Lascia un commento

Oltre la ferrovia sono stati abbattuti degli immobili in:  via Canzi – Crespi – San Faustino e ne sorgeranno altri a edilizia residenziale per un totale di 107 appartamenti; in via Bistolfi – Priorato – San Faustino – De Nora dovranno sorgere circa 250 appartamenti. Il dato è da prendersi con le molle perché non sappiamo se comprende anche gli appartamenti che saranno edificati con l’abbattimento degli immobili che gravitano su via Trentacoste 5, via San Faustino e via Priorato. Per quanto riguarda gli immobili abbattuti in via Ponte di Legno – via Durazzo/via Maniago per ora nulla ci è dato di sapere su quanto sarà edificato.
L’assessore Dario Mozio Compagnoni, del Municipio 3, sicuramente ha dati certi che se comunicati farebbero cosa gradita ai cittadini elettori.
Da parte nostra segnaliamo che le imprese che si sono cimentate nella demolizione/costruzione di nuovi appartamenti occupano parte dei marciapiedi senza che vi sia segnalazione dell’inagibilità del marciapiede stesso e dell’occupazione del suolo e del pagamento dell’onere dovuto.

In un recente passato avevamo segnalato che un ping pong, in via De Nora, era stato danneggiato. Un cittadino ci aveva segnalato che … l’assessore ci ha risposto che non essendoci testimoni oculari non poteva essere ritenuta responsabile l’impresa Borio e pertanto “il ping pong dovremo ripristinarlo noi“: ovvero il Comune e i sottoscrittori del patto di manutenzione della via De Nora.
Ciò premesso
Assessore Dario Monzio Compagnoni
ha verificato se l’impresa che ha demolito gli stabili che si affacciavano sul via De Nora a mai richiesto l’occupazione del suolo di detta via in modo da metterla in sicurezza per salvaguardare l’incolumità dei pedoni e il non danneggiamento dei beni (ping pong) che su essa stazionano?
Ci smentirà  circa l’uso dei marciapiedi da parte delle imprese demolitrici/Edificatrici?

Pubblicato il da TWB | 2 commenti