2 luglio SALA E IL TASSISTA

A margine dell’inaugurazione del Centro Milano Donna del Municipio 3,  di via Narni 1

il sindaco Sala è avvicinato da un giovane tassista:

Video del Corriere della Sera
Nel video Sala dice di non essere stato il solo protagonista della rinascita di Milano però ammette che la “sua” Milano, prima del covid, era da bere: 10 milioni di turisti, tanti eventi, tanta vita una complessità da gestire e che poteva piacere o no ma era una idea di Milano dava lavoro a bar, ristoranti e tassisti … (aveva davanti un tassista precario!).
Poi, lui che vorrebbe essere rieletto a sindaco dice: ora in questo momento bisogna inventarsi qualcosa ma è difficile sapere cosa reinventarsi… ma per coerenza ogni giorno su facebook parla!

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

ERRARE HUMANUM EST, PERSEVERARE AUTEM DIABOLICUM*

Ebbene sì per ben 2 volte  (vd.) (vd.) abbiamo scritto un articolo indicando che via Crescenzago 105 è interessato da un progetto che prevede la costruzione di due torri alte 22 e 15 piani: non è vero; i piani delle due torri – stante a quanto abbiamo appreso da un documento ufficiale del Municipio 3 – saranno 25 e 20.
Chiediamo ammenda e facciamo tesoro di una indicazione che più volte ci è stata data da Consiglieri e Assessori del Municipio 3: interpellarli prima di scrivere cose errate.
E così facciamo.

LETTERA APERTA AL CONSIGLIERE DARIO MONZIO COMPAGNONI  

Mozio Compagnoni Dario

Giovedì us. il Consiglio di Municipio 3 ha votato una sua proposta di delibera Consigliare.

Tale proposta, riportata in allegato, faceva riferimento al verbale del Consiglio di Municipio 3 svoltosi 19 settembre 2018. (1)

L’argomento della proposta e del verbale sono relativi a proposte di intervento sull’area di via Crescenzago 105.

Consigliere Munzio può indicarci:
– da chi sono state avanzate le proposte;
– in quale successione temporale e perché non si sono concretizzate?

Come detto, Lei scrive che il Municipio 3 è stato coinvolto il 27 settembre 2018, per un parere di competenza su un progetto, e dette parere favorevole allo stesso.
– Chi era il proponente del progetto
– Perché tale progetto non si è realizzato.
– Quando il proponente ha abbandonato il progetto?
– Quanti altri operatori  hanno potuto avanzare nuove proposte?

Nella sua proposta di delibera di giovedì u. s. viene detto “che è stato avanzato un progetto totalmente differente, da quello approvato il 27 settembre 2018 dal Municipio 3.
Detto progetto ha suscitato perplessità in seno alla Commissione per il Paesaggio del Comune di Milano, con la contrarietà del rappresentante del Municipio 3“.
Pare di capire che la “contrarietà” del rappresentante del Municipio 3 non abbia impedito agli altri componenti “perplessi” di approvare il nuovo progetto.

– Quando si è riunita la Commissione per il Paesaggio del Comune di Milano?
– Chi è il rappresentante del Municipio 3 in seno alla Commissione e quali erano i rappresentanti della Commissione stessa?
– “Contrarietà” vuol dire che il Componente del Municipio 3 ha votato contro il progetto? – Tutti gli altri lo hanno approvato?

Al paragrafo 3 della sua proposta Lei sostiene che “dal punto di vista procedurale non è previsto un nuovo passaggio in Consiglio di Municipio 3 per l’espressione di parere nonostante il progetto sia radicalmente cambiato rispetto al parere espresso”.
Quali sono le norme che stanno alla base di tale “inibizione”?

Perché la Commissione da lei presieduta si è riunita solo il 20 aprile “per ricevere aggiornamenti da parte del proprio rappresentante presso la Commissione per il Paesaggio”?

Perché il Consiglio di Municipio 3 si è riunito solo il 25 giugno per votare la sua proposta di deliberà?

___________

  • Commettere errori è umano perseverare (nell’errore) è diabolico.
    1)
Digressione | Pubblicato il di | 4 commenti

LA “EGRETTA GARZETTA”

Egretta Garzetta sembra uno scioglilingua invece è il nome di un uccello.
Passeggiando in riva al mare da giorni era ammirato e fotografo dai turisti e i più si azzardavano a dire che era un airone ma nessuno si chiedeva perché mai, al tramonto, fosse sempre lì con le zampe nell’acqua di un piccolo rio che sfocia in mare, a scrutare, apparentemente,  l’orizzonte.
Armati di macchina fotografica e di una buona dose di fortuna abbiamo scoperto comparando gli scatti con “google immagine” il suo nome quanto al suo sesso non esiste una caratteristica evidente che differenzi i due sessi.
L’esemplare fotografato è in livrea nuziale perché ha alcune penne ornamentali molto lunghe sulla nuca, alla base del collo e sul mantello.
Quanto al perché sia sempre lì al tramonto lo scoprirete seguendo la sequenza fotografica
BUONA ESTATE.

P. S. se vi posizionate su una immagine potete ingrandirla

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

15 giugno UNA SPECULAZIONE – VA DA SE’- E’ UNA SPECULAZIONE

Il 21 aprile avevamo scritto che in Municipio 3 era stato presentato un progetto per costruire due palazzi di 22 e 15 piani (Vd.) in via Crescenzago 105. Da allora l’assessore Bruzzese, del Municipio 3, non si è data pena di informare più compiutamente quale fosse – si sarebbe detto una volta – la logica di tale speculazione forse perché una speculazione, ça va sans dire, è una speculazione e lei non ha niente da dire contro.
Noi siamo andati a vedere dove sorgeranno? le due Torri. Anche se avevamo in mente le vaticinazioni dell’ex consigliere Sacerdoti che recentemente ha affermato che altri grattacieli sorgeranno in via Crescenzago, perché “un affaccio sul parco è appetibile”.
Oggi abbiamo visto uscire da via Marazzani una anziana signora: le abbiamo chiesto quando era stato abbattuto l’asilo di via Crescenzago. Ha risposto “sicuramente prima del 1997, anno in cui sono venuta ad abitare qui io”. Informata della possibilità che vicino a lei sarebbero sorti due palazzi di 22 e 15 piani si è candidamente augurata che crollassero.
Di fronte a speranze e vaticini qual’è la via? Lo scopriremo solo vivendo a meno che non abbiate avuto 20 anni nel ’68 e allora la risposta sarà diversa!
Di seguito vi proponiamo un girotondo intorno al luogo dove sorgeranno? le 2 torri.

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

5 giugno UN FIUME ELETTRICO: IL LAMBRO

Cinque anni fa, in fondo a via Rizzoli, sul fiume Lambro, è stata realizzata una centrale idroelettrica: committente A2A (vd.).
Domenica, al Parco Lambro, a un paio di chilometri dalla prima centrale idroelettrica, in prossimità della cascatella, abbiamo visto che un pezzo di parco è stato cantierizzato per realizzare un’altra centrale idroelettrica, di piccole dimensioni, autorizzata da Città Metropolitana – che ha competenza per l’autorizzazione di centrali di meno di 300 Mwt – e ha dato tale concessione a un privato. L’energia elettrica prodotta non sarà per consumo pubblico. Il tutto contribuirà al raggiungimento dell’obiettivo fissato nel 2011 dalla comunità economica europea per l’Italia: avere una produzione energetica da fonti rinnovabili pari al 17% del consumo lordo di energia.
Dopo la istituzione di Città Metropolitana ecco spiegato, in parte, a cosa serve!

P. S. Se vi posizionate su una immagine potete ingrandirla

Ma girellando nel parco abbiamo visto anche in quale stato di abbandono si trovi la Cascina Molino San Gregorio dopo che un volenteroso Consorzio, nel 2015, aveva reso pubblico un progetto di ristrutturazione della Cascina, tipico esempio di costruzione agricola lombarda risalente al ‘600.

Non è da meno è il Centro Ambrosiano di Solidarietà (CEAS) che, ottenuto dal Comune la gestione della Cassinetta San Gregorio, vi ha insediato una comunità residenziale. E non essendoci un impianto fognario nel parco, si arrangia come può a inquinare un po’.

Lui ne è testimone

 

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

3 giugno OGGI ENZO JANNACCI AVREBBE COMPIUTO 85 ANNI

Di seguito riproduciamo/condividiamo
una puntata speciale di Slow Club interamente dedicata a Enzo Jannacci, che oggi, 3 giugno, avrebbe compiuto 85 anni. Con contributi inediti di suo figlio Paolo, del regista Ranuccio Sodi, di Cochi Ponzoni, Ricky Gianco, Franco Fabbri, Paolo Barillari e spezzoni di video mai visti prima. Condotto dal regista-attore Corrado Cambi, il programma è stato montato da Michaela Berlini, ed è a cura di Stefano Bonagura, Corrado Gambi, Massimo Poggini e Claudio Trotta.

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

2 giugno POTENDO SCEGLIERE DOVE ANDRESTE AD ABITARE?

A proposito della Residenza Carlo Erba e di una casa che si affaccia su via Balzaretti.

Scusate il ritardo. E’ passato un anno da quando – a detta di Josefine Minutillo – la Residenza Carlo Erba è stata terminata (vd.). L’articolo è documentato da pregevoli fotografi di Maurizio Montana.
E noi senza nulla sapere, ci limiamo a dire che contrariamente a quanto avevamo paventato (vd.) non c’è stato bisogno dell’intervento di uno sceicco perché l’opera fosse terminata. Intesa SanPaolo ha garantito negli anni passati – e ancora oggi garantisce, a chi era/è interessato a comperare un appartamento, che finanziava l’opera ovvero che finanziariamente ne sosteneva il completamento.
Quando l’abbiamo fotografata, nel giardino condominiale, c’erano dei ragazzini che giocavano. A occhio molti appartamenti sono abitati. E su via Balzaretti, al numero 4. fa bella mostra di sé una piccola casetta. Potendo scegliere dove andreste ad abitare?

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento

28 maggio MURALES IN VIA TUCIDIDE

P. S. Posizionatevi su una immagine e la ingrandite

Digressione | Pubblicato il di | Lascia un commento