SENZA RETE – ATS/UNARETI ENTRANO NELLE CASE E STACCANO IL CONTATORE DEL GAS

Abito in un condominio di 27 famiglie al quartiere Feltre. Non abbiamo portineria ma il citofono.
Stamane, verso le 11,30, qualcuno suona alla porta. Mia moglie ha aperto e… mi ha chiamato.
Davanti ho 4 signori, ultraquarantennni, prestanti, uno altremodo prestante.
Quello più vicino all’entrata estrae un tesserino e dice di essere della ATS. Mi chiede di potere entrare a nome di tutti per visionare il mio scaldamagno perché da segnalazione della ditta xxx (non ricordo il nome) risulta che le canne fumarie del mio condominio non sono a norma e nel caso in cui il mio scaldabagno sia collegato alla canna fumaria dovranno procedere alla sospensione della erogazione del gas.
Trasecolo. Come venite da me, a quest’ora, senza preavviso e volete il mio permesso per entrare e lasciarmi senza la possibilità di mangiare e fare una doccia?
Come se la cosa fosse la più naturale nel mondo occidentale mi risponde: sì. E mi consiglia di trovarmi un idraulico che mi metta a norma e mi certifichi l’impianto: peccato che alla mia canna fumaria sono attaccati altri 8 condomini e i tempi di rifacimento della canna fumaria, come proposto dalla dott.sa Lorena Bergomi, mi fanno pensare che morirò d’inedia.
E se io non vi faccio entrare? Faremo rapporto che sarà inoltrato all’autorità giudiziaria e ritorneremo a fare la verifica con le forze dell’ordine.
Nasce un civile scambio di idee. I colleghi del portavoce, che presumo tanto colleghi non fossero (probabilmente erano di Unareti) ad un certo punto si spazientiscono e lo invitano a desistere.
Nel frattempo mi riprendo. E ripeto (1), ma perché venite da me a sfruguglirmi se non sono attaccato alla canna fumaria?  Ancora non mi credono.
Li sfido. Faccio entrare solo il portavoce della ATS e rimane basito: il mio scaldabagno è sul balcone e non è attaccato alla canna fumaria. Fa una foto alla scaldabagno e dice: tutto a posto. Entra in cucina e cerca la rivincita: vuole vedere lo sfiato per la cucina a gas.
Altra foto: tutto a posto.
Sono andati via e non hanno sfrugugliato altri inquilini.
Ma, ho saputo, che lo avevano fatto il giorno innanzi e a due famiglie hanno portato via il contatore del gas!
Capite! Da ieri non possono cucinare ne farsi una doccia! E poteva capitare anche a me! E può capitare a qualsiasi persona, famiglia che … si trova alla porta 1+3 persone che a nome e per conto della Agenzia di Tutela della Città Metropolitana di Milano per mezzo di Unareti, senza preavviso, ti chiedono di entrare e  se tu sei anziano e non capisci bene cosa vogliono non si fanno scrupolo e
Visto il DM…
Viste le norme UNI…
Visto il vigente regolamento edilizio…

ti staccano il contatore del gas.
___________
1)Dopo, chiusa la porta, mia moglie mi ha fatto osservare che già una volta gli avevo detto che il mio scaldabagno non era attaccato alla canna fumaria ma non mi avevano creduto.

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in redazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...