LA DEMOCRAZIA = MAGGIORANZA CON BONUS*

All’ordine del giorno del consiglio di Municipio 3  ieri sera vi erano 7 mozioni. La più rilevante, per unanime consenso – escluso il consigliere Natale -, è stata rubricata al primo punto dell’ordine del giorno e prevedeva la mozione “Città Studi ed Expo”.
A commento della mozione presentata dal Movimento5 Stelle, la uniamo in allegato (1), il consigliere Pierluigi Riccitelli ha evidenziato come solo dopo 98 giorni, da quando era stata depositata, la Giunta del Municipio 3 e il presidente del consiglio di Municipio hanno deciso di inserirla nell’ordine del giorno del Consiglio di Municipio.
Dopo l’assemblea del 20 ottobre all’Auditorium StefanoCerri di via Valvassori Peroni, 56, in Municipio si è parlato d’altro: luci dei marciapiedi, feste di quartiere … Ma nemmeno una commissione: NULLA pur essendo Città studi la funzione che caratterizza il Municipio, che lo differenzia dagli altri.
Ha poi vaticinato come la maggioranza avrebbe presentato una mozione alternativa, un ordine del giorno da contrapporre alla “sua” mozione per poi raccontare che: in Municipio 3 si è discusso di Città Studi ed Expo e la maggioranza, grazie alla delega data dai cittadini ai suoi rappresentanti si sarebbe comportata come si conviene ad una maggioranza: avrebbe votato contro quella mozione.
E così è stato.

Il consigliere Riccitelli è stato facile profeta.
La maggioranza ha opposto alla mozione un ordine del giorno, che uniamo in allegato (2). E in merito alla mozione 5stelle, a nome della maggioranza, è intervenuta la consigliera Federica Merlo (Beppe Sala Sindaco Noi Milano) la quale ha svolto argomentazioni dapprima molto tecniche sostenendo, ad esempio, che la mozione era irricevibile perché inviata anche al rettore Vago che è un soggetto privato (Non si capisce però perché è stata messa in votazione. E nel merito giova ricordare che le università sono enti pubblici non economici dotati di autonomia ex. art. 33 Cost. http://www.senato.it/1025?sezione=121&articolo_numero_articolo=33).
Ha poi sostenuto che non compete al Municipio interessarsi dell’inquinamento della falda acquifera di area Expo o di questioni relative alle scelte fatte liberamente dall’università Statale.
Di certo la consigliera Merlo ha sostenuto, a chiusura del suo intervento, che in considerazione del fatto che le scelte strategiche su Città Studi vengono fatte da altri (supponiamo alludesse a Maran, Sala, ArExpo, Vago, Resta, Balducci e tutti coloro che vogliono mettere a loro profitto i terreni del Besta e dell’Istituto dei Tumori: immobiliaristi ad hoc e banche) e non dal Municipio 3: allo stesso non resta che adeguarsi (a nome di chi li ha votati) (3).
__________
* Nel titolo si allude al fatto che il Municipio 3, per via della legge elettorale che lo ha istituito, gode di un premio di maggioranza. Tale premio è toccato alla coalizione formata da (PD, Beppe Sala Sindaco Noi Milano, Sinistra x Milano) che, avendo raggiunto la soglia di più del 40% dei voti al primo turno, non ha dovuto andare al ballottaggio.
1)
2)
3) Per non incorrere in errori abbiamo sollecitato la consigliera Merlo ad inviarci il suo intervento (entrambi i consiglieri lo hanno redatto in forma scritta. Se lo riceveremo ve ne daremo conto).

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in redazione. Contrassegna il permalink.

2 risposte a LA DEMOCRAZIA = MAGGIORANZA CON BONUS*

  1. marco panerin ha detto:

    i consiglieri di sinistraxMilano non hanno informato gli elettori sulla propria posizione rispetto all’espianto di tanta parte della zona, hanno tradito il mandato conferito in buona fede da tanti cittadini che si sentono insultati e tacciati di cinismo economico oltre che di isolamento dall’università. Una sola parola: DIMISSIONI.

    Mi piace

  2. amaremilano ha detto:

    Vorrei ricordare che ho presentato un emendamento all’Ordine del giorno del PD in cui veniva chiedesto al Comune di prevedere un referendum consultivo in merito al possibile trasferimento della Statale. L’emendamento è stato bocciato.
    Sinistra x Milano consta di due consiglieri Mariolina De Luca e Antonella Bruzzese (assessore). La prima dopo essere intervenuta ha lasciato l’aula mentre la seconda ovviamente allineata col pd.
    SONO IN DUE E SI SONO PURE DIVISE!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...