L’AULA CONSIGLIARE DEL MUNICIPIO 3 TRASFORMATA IN UNA SEDE DI PARTITO

Il segretario nazionale vuole le elezioni subito. Il segretario milanese obbedisce e trasforma l’aula consigliare del Municipio 3 nella sede del partito.
E così ci saranno gli eletti e gli uditori; le sfide; le scommesse, l’incontro, l’ascolto, il dialogo il confronto e … chi più ne ha più ne metta – i muri, l’America e Trump- il tutto finalizzato e condito con la speranza che chi partecipi voti per chi ha indetto l’incontro.
Ma l’aula consigliare di un Municipio può essere ridotta a una sede di partito?
Ma il PD perchè non ha chiesto l’aula consigliare di Palazzo Marino per indire l’apertura della campagna elettorale?
Il PD è così debole a palazzo Marino da non riuscire a imporre i suoi diktat e invece nel Municipio 3 può maramaldeggiare?*
Ma può farlo? Se fosse un incontro pubblico e non fossimo in campagna elettorale potrebbe. Ma qui il PD si comporta come se fossimo sotto referendum e occupa spazi pubblici (allora le televisioni) prima che inizi la parcondicio.
Allora gli andò male! Repetita iuvant?

20170201
____________
Il tour è previsto in tutta la città e solo nel Municipio 3 si svolge nell’aula consigliare.

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in redazione. Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’AULA CONSIGLIARE DEL MUNICIPIO 3 TRASFORMATA IN UNA SEDE DI PARTITO

  1. Sergio Boniolo ha detto:

    Forse è opportuno ricordare ai lettori che l’aula del Municipio (la sala “Guido Galli”), negli orari non utilizzati per le prioritarie finalità istituzionali, può essere richiesta in uso dai gruppi politici costituiti in Consiglio dietro pagamento di corrispettivo per custodia, pulizia e riscaldamento straordinario. La richiesta deve pervenire agli Uffici preposti con congruo anticipo (minimo 10 giorni) per consentire pari opportunità di utilizzo da parte di tutti i gruppi. L’evento menzionato nell’articolo si riferisce ad un utilizzo regolarmente autorizzato in data 19/01/2017 da determina del Direttore d’area del Comune di Milano e riguarda un dibattito politico che presta attenzione alle criticità nel Partito e nel Territorio (nell’articolo, correttamente, si evidenzia come altri 8 incontri analoghi siano previsti in altrettanti differenti territori, gli altri Municipi)

    Il dibattito politico è la vocazione “naturale” e quotidiana della Sala “G.Galli”: qui il mio Partito ne continua quindi il suo uso tradizionale come peraltro avviene, ed è possibile, per tutti gli altri raggruppamenti.

    Cordialmente

    Sergio Boniolo
    Capogruppo PD – Consiglio di Municipio 3
    Via Sansovino 9 – Milano
    sergio@boniolo.it

    Mi piace

  2. TWB ha detto:

    La nostra obiezione è che qui si fa riferimento esplicito a elezioni che “parte del suo partito” vuole.
    Quanto a precedenti pratiche utilizzate dal suo partito ci pare che più che una sfida la vostra sia una consuetudine che il recente passato ha mostrato di non essere particolarmente gradito dalla maggioranza degli italiani.

    Mi piace

  3. Mara ha detto:

    Il pd e a suo tempo e il circolo 02 nello specifico, ha un colonizzato e commissariato il municipio 3, dettamdo regole, anzi imponendo senza regole composizione della giunta e dettando nomi cognomi delle funzioni streatrgiche d giunta e commissioni.
    Al di là tanto della regolarissima formalità con cui si indice questo incontro presso il municipio 3 , anziché ovunque ; nonché al da la delle cose buone , meno buone o pessime fatte – o non fatte – dal municipio e da questa giunta e commissioni,a prescindere dai suoi natali, la obiezione è di sostanza e non di forma e non si può eludere la Valutazione politica .
    Questo momento di chiamata alle armi del pd in questa sede anziché in qualsiasi altra non è che la conferma e la prova provata ( di cui non vi era ormai più bisogno) del rapporto di controllo e influenza politica di un partito e del
    Suo segretario , modalità qust poco consone alla funzione istituzionale di un municipio sul territorio. Ma tant’è, se tale incontro si organizza e senza remore , significa che si conta, non senza un filo di sempre pericolosa arroganza, si poter e anzi dover continuare su questa strada . Peccato, perché non fa bene al municipio 3 , quindi non fa bene al territorio . Che ha bisogno di una funzione istituzionale e amministrativa per e del territorio, non di un partito .

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...