17 novembre FERRUCCIO RESTA E’ IL NUOVO RETTORE DEL POLITECNICO DI MILANO PER I PROSSIMI 6 ANNI 2017/2022

restawFerruccio Resta, bergamasco, nato il 29 agosto 1968, vive a Milano. Sposato ha tre figli. Laureato in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano nel 1992. Dal 2004 è Professore Ordinario di Meccanica applicata alle Macchine ha battuto al ballottaggio lo sfidante Giorgio Guariso, 63 anni, ordinario del Dipartimento di Elettronica con 722,13 voti (1) contro 535,26 voti, e quindi sarà il successore di Giovanni Azzone alla carica di Rettore del Politecnico di Milano.
Resta, dal 2007 è stato direttore del Dipartimento di Meccanica e dal 2009 è in carica al Senato Accademico del Politecnico di Milano. Nel 2011 è stato nominato dal rettore uscente delegato per la valorizzazione della ricerca e il trasferimento tecnologico e, in tal senso, si è subito distinto (2).
Il professor Guariso, di contro, è stato uno dei 126 firmatari di una lettera-appello al presidente Mattarella contro quello che è stato definito il «deficit democratico» della gestione Azzone a cui è da addebitarsi la decisione di introdurre l’inglese come lingua d’insegnamento obbligatoria nei corsi di laurea magistrale. La questione ha avuto uno strascico che finito in tribunale non è stato ancora risolto. Il Tar ha dato ragione ai ricorrenti; il Consiglio di Stato, pur riconoscendo al Politecnico di aver agito legittimamente, ha deciso di rinviare la questione alla Consulta per un dubbio di costituzionalità.
Resta ha molti contatti con il mondo dei trasporti su ferro, è membro del cda di Italcertifer (società del Gruppo Ferrovie dello Stato) e responsabile di contratti di ricerca tra il Politecnico e società come Trenitalia, RFI e Ansaldo Breda.
E’ consulente dell’amministratore delegato delle ferrovie Mauro  Moretti e del Gruppo Fs Spa (Trenitalia, Rfi, Fs Logistica), indagati per l'”incidente ferroviario” di Viareggio, del 29 giugno 2009, che ha causato la morte di 32 persone, il ferimento di 25 persone e la distruzione di un quartiere. Durante la sua relazione tecnica nel processo, non ancora concluso, ha sostenuto tesi bizzarre come quella che: se vai più veloce diminuisci i rischi perché il tempo d’uso del materiale rotabile si riduce (infatti hanno ridotto la velocità di percorrenza dei treni nel tratto dell’incidente) oppure che il muro a protezione delle case non sarebbe servito a evitare la strage (infatti, dopo, lo hanno eretto).
______________
1) Alle urne si sono presentati 1860 elettori assoluti (pari a 1.274,91 pesati) sui 2.446 aventi diritto totali (1.559.56 pesati), pari all’81,75% dei votanti pesati. Gli aventi diritto al voto divisi per categoria sono stati:
Personale docente: 1.228 assoluti – Voti pesati: 1228
Dirigenti e Personale tecnico-amministrativo: 1.196 assoluti – Voti pesati: 147,36 (coefficiente 0,12)
Consiglio degli Studenti: 22 assoluti – Voti pesati: 184,20 (coefficiente 8,37)
Schede bianche n. 17,52 pesate
2) Nel secondo anniversario dell’incidente di Viareggio il Politecnico di Milano organizzò in quella località  un convegno (vd.)

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in Politecnico, redazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...