30 dicembre UNA PIOGGIA DI SOLDI SUL PARCO LAMBRO

Visioni bucoliche e prosaica realtà.
Fondazione Cariplo ha stanziato 470.000 € il Bilancio Partecipativo prevede una spesa di 800.000 €

Secondo voci di popolo da un paio d’anni l’ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste), il DASTU (Dipartimento Architettura e STudi urbani, del Politecnico di Milano), il PLIS Media Valle Lambro (PLIS è l’acronimo di Parco Locale di Interesse Sovracomunale) e il comune di Milano, sostenuti da fondazione Cariplo, hanno lavorato a un progetto per la realizzazione di una Rete Ecologica nell’area est Milano, lungo il fiume Lambro.
Oggi finito il finanziamento Cariplo i vari enti dicono che lo studio di fattibilità del progetto è terminato.
In sintesi il progetto denominato Relambro non si è occupato della bonifica del Lambro ma ha concentrato il suo interesse sulle sue sponde; ha individuato spazi periferici dimenticati capaci di diventare potenziali spazi pubblici che, se attrezzati con siepi, filari, percorsi ciclabili e sentieri, potrebbero congiungere aree oggi separate.
Ha cercato di prefigurare investimenti in grado di formare un nuovo parco continuo così da rendere possibile il raggiungere in bicicletta, e nel verde, del parco di Monza, a nord, e Melegnano, a sud.
Ha prefigurato un parco metropolitano condiviso dai comuni dell’Est milanese.
Magnifico esercizio che a priori, come detto, si è disinteressato dell’uso improprio che del Lambro fanno alcuni che lo rendono poco salubre (!) e capace di emettere miasmi o peggio. (E’ di ieri la notizia che abitanti del quartiere Feltre erano impossibilitati ad aprire le finestre perché la puzza che veniva dal Lambro era insopportabile).
IMG_2047wMa pare che Fondazione Cariplo abbia rifinanziato il progetto con 470 mila euro.
Ma questi soldi li ha vincolati alla realizzazione di percorsi, filari e siepi tra Milano 2 e via Rizzoli. Li ha assegnati anche al Parco Lambro. Ovvero li ha destinati al patrimonio arboreo, agli spazi dedicati alle attività e alle funzioni sociali; a quelli relativi all’agricoltura.
Il progetto sarà sviluppato e curato sotto la guida di ERSAF e del Politecnico di Milano.
Questa la cronaca.

La domanda è: riusciranno i nostri eroi a coordinarsi con il comune di Milano, che ha assegnato alla Zona 3 un milione di euro, per realizzare un progetto tramite il Bilancio Partecipato, e il progetto risultato vincitore è stato il n. 17 Vivere il Parco Lambro?

Questa voce è stata pubblicata in redazione e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...