11/18 febbraio Viaggio nel tempo e nei luoghi di Zona 3

Non lo abbiamo visto. Vi presentiamo l’anteprima.
E’ stato realizzato con un finanziamento di 4000 euro del Consiglio di Zona 3
Prima visione:
mercoledì 11 febbraio 18.30
Auditorium Via V.Peroni, 56 
Replica:
mercoledì 18 febbraio ore 21.00
Aula Consiliare Via Sansovino, 9

Auditorium stracolmo.
Molti anziani saputo che vi sarebbe stata una replica il 18 febbraio, non avendo posto a sedere, hanno desistito.
Che dire! Una prima stracolma di aspettative che ha soddisfatto i convenuti anche perché nessuno ha potuto sostenere che quello che era stato detto e visto era a lui già del tutto noto. E così il premio di una partecipazione gratuita al Consiglio di Zona 3 è ancora in palio: alla prossima proiezione.
E’ un prodotto montato amatorialmente. Con un sonoro e un sottofondo sonoro migliorabili. Descrive in modo asettico alcuni cambiamenti che ci sono stati in una parte di città in cui viviamo.
E’ sperabile che il DVD sia distribuito nelle biblioteche di zona e nelle biblioteche scolastiche della zona senza che gli insegnati obblighino gli alunni a vedere il film tutto d’un fiato. Difficilmente ne nascerebbe un colpo di fulmine. Lasciamo che ciascuno possa innamorarsi della piccola parte di città dove abita a poco a poco. Può succedere. Questo film ha nella sua faretra quasi 40 frecce: Lazzaretto, Diurno, San Carlino, Omnibus, Bagni di Diana, Liberty di via Malpighi, Santa Francesca Romana, Industrie attorno a piazza Lavater, Palazzo Luraschi, Polveriera, Casa Centenara, Hotel Titanus, Casa Radici Di Stefano, Casa-Museo Boschi Di Stefano, piazzale Bacone, Ferrovia Ferdinandea, Via Poerio 35, Istituto Virgilio, Casa Marmont, Santa Maria Bianca a Casoretto, Città Studi, Villaggio Gran Sasso, Liberty di via Pisacane, Cascina Rosa, Orto Botanico, San Luca Evangelista, Piscina Romano, San Faustino in Lambrate, Quartiere Fabio Filzi, San Carlo alle Rottole, Villaggio degli Spazzini, Innocenti, Martinitt, Quartiere Feltre, San Martino in Lambrate, Parco Lambro.

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in Auditorium, CDZ3, Eventi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 11/18 febbraio Viaggio nel tempo e nei luoghi di Zona 3

  1. Marco Pascucci ha detto:

    Grazie per l’articolo che descrive molto bene sia il video che l’atmosfera in questa serata che ha raggiunto il record assoluto di presenze e di apprezzamento nella storia dell’Auditorium di via Valvassori Peroni.
    Le osservazioni sull’audio sono comprensibili nonostante che avessimo sostituito l’audio dell’Auditorium con un sistema molto della Associazione Slow City . Altrimenti non si sarebbe compreso nulla. Il problema è l’acustica della sala, sfortunatamente infelice, come ben noto agli utenti abituali.
    Secondo quanto richiesto dal Consiglio di Zona 3 , la colonna sonora è stata ,realizzata con musiche copyright free, per evitare i problemi dei diritti di autore.
    Tutte le persone intervistate e i conduttori erano microfonati con microfoni Lavalier a condensatore professionali.
    Le riprese sono state effettuate utilizzando tre videocamere Canon ad alta definizione con ottiche Canon e con l’utilizzo di treppiedi a testa fluida e, ove necessario, con sistemi di illuminazione professionali; le immagini fotografiche sono state eseguite con macchina fotografica Canon e obiettivo Canon 18-135.
    Il film ha richiesto la realizzazione di uno studio di ripresa per il Chromakey, con quattro sorgenti di illuminazione per circa 1000 Watt di potenza luminosa equivalente. . Il film è stato montato interamente in alta definizione. Naturalmente se il proiettore non è ad alta definizione, non si riesce ad apprezzare la qualità.
    Le riprese con drone sono state effettuate da una società specializzata per riprese per la pubblicità e camera di ripresa ad alta definizione.
    I cantanti che hanno eseguito per il film “la Balilla” sono due professionisti che hanno in curriculum centinaia di spettacoli e apparizioni televisive e hanno prestato gratuitamente la loro prestazione.
    Il finanziamento di 4000 euro copre solo le spese vive.
    Il costo sostenuto, valorizzando il tempo delle persone è di circa 90.000 euro; per questo primo esperimento, le persone hanno operato volontariamente. Infatti i conduttori sono professionisti della materia:
    Luisa Oriani, fondatrice del network MIGUIDI , che realizza visite guidate con grande e crescente successo a Milano e non solo,
    Maria Lorenza Tieghi, Docente di storia dell’arte, esperta di Urbanistica, master in Studi Biblici ed esperta in religioni orientali,
    Pietro Catizone, ingegnere, Volontario del Touring Club Italiano e uno dei coordinatori di questo servizio,
    Pierfrancesco Sacerdoti, Architetto, PhD, assistente al Politecnico di Milano, Guida Professionale, uno dei due ricercatori che, grazie agli studi effettuati, ha recentemente attribuito il Diurno Venezia al Portaluppi.
    Un gruppo quindi di professionisti di altissimo livello che per questa volta hanno dato il loro contributo gratuitamente per un progetto che li ha convinti.

    La realizzazione del film ha richiesto 5 mesi di tempo solare e l’equivalente di 14 mesi uomo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...