28 novembre – 6 dicembre L’OSPEDALE DI TUTTE LE GUERRE


Gli scatti, realizzati all’interno dell’ospedale di MSF di Amman, in Giordania,  sono del fotografo Alessio Mamo – fra le foto esposte v’è anche il ritratto di  Manal, premiato con il secondo premio nella categoria “People” al World Press Photo 2018.
Il programma di chirurgia ricostruttiva di Medici Senza Frontiere ad Amman, in Giordania, è stato avviato nel 2006, quando infuriava la guerra in Iraq e negli anni ha accolto feriti siriani, yemeniti e palestinesi.
Il trattamento dato ai pazienti è una combinazione di chirurgia ricostruttiva, fisioterapia e assistenza psicosociale. L’équipe chirurgica – composta da quattro chirurghi ortopedici, un chirurgo specializzato in maxillo-facciale e un chirurgo plastico, di nazionalità irachena e giordana – ha eseguito più di 10.000 interventi in aiuto di 5.000 pazienti.

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in redazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...