UN VALORE CHE CRESCE IN LOMBARDIA: QUELLO DEL PM10

A Milano nel 2016 la soglia dei 50 µg/m³ è stata per 73 giorni grazie alla Regione Lombardia e, nel suo “piccolo”, al Comune di Milano.

Una direttiva Ue – che secondo gli esperti di suo è già poco restrittiva, perché frutto di parecchie mediazioni – stabilisce che il valore medio annuo di PM10 presenti nell’atmosfera non può tassativamente superare i 40 µg/m³ (microgrammi per metrocubo); il valore massimo giornaliero di PM10 non può superare i 50 µg/m³, con una deroga di 35 giorni. Ovvero il superamento di tale soglia è tollerato per 35 giorni.
Ebbene nel 2016, a Milano, la media annua di PM10 è stata di 35,9 µg/m³ quella giornaliera ha superato 73 volte la soglia dei 50 µg/m³. Ovvero il superamento della soglia è stato più che doppio rispetto ai giorni tollerati.

smog-a-milano-1L’ong. britannica ClientEarth (1), partendo da questo dato – che noi abbiamo estrapolato da quello complessivo della Regione Lombardia – ha incentrato la sua attenzione sull’anomalia lombarda: una delle Regioni più ricche d’Europa che ha una delle più alte concentrazioni di PM10 d’Europa. E questo in controtendenza a quando avviene altrove considerato che gli altri si stanno adeguando alla normativa mentre la Lombardia, secondo ClientEarth, oltre ad avere elaborato nel 2013 un piano rivelatosi inadeguato, i dati lo stanno a dimostrare, ma non vi era bisogno di una verifica empirica considerato che il “piano” non definiva il termine temporale di rientro nei parametri stabiliti, ha recentemente tagliato le misure allora annunciate.
Alla fine del 2016 gli avvocati di ClientEarth hanno inoltrato alla Regione Lombadia una diffida sul tema. Il 20 febbraio al governatore Roberto Maroni e all’assessore all’Ambiente Claudia Maria Terzi è stato notificato il ricorso al Tar della Lombardia con il quale ClientEarth, insieme alle associazioni italiane Cittadini per l’Aria e Aipi (Associazione ipertensione polmonare) chiede «con urgenza» alla Regione di rivedere il Pria – Piano degli interventi per la qualità dell’aria – che approvato nel 2013 si è rivelato «inadeguato».
E c’è chi spensierato o perché costretto se ne va in giro a respirar l’aria a pieni polmoni in bicicletta.  Ma non è che in metropolitana le cose vadano meglio!
________

1) Organizzazione non governativa (ong) fondata e guidata da James Thornton, 62 anni, avvocato. Tra le sue azioni: ha costretto il governo Cameron a elaborare un nuovo piano per ridurre l’inquinamento atmosferico di Londra; ha imposto lo stop dei veicoli diesel a Dusserdolf; ha già intrapreso azioni legali in altri Paesi europei (Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Belgio, Regno Unito) ed è in procinto di replicare il ricorso al TAR in tutte le Regioni italiane che non riconoscono il diritto alla salute, non sentono il dovere morale e giuridico di agire.

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in redazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...