20 ottobre 2016 CAFFE’ NERO

Oggi, all’interno della biblioteca Valvassori Peroni, è accaduto un fatto che riteniamo non faccia onore a chi ha comandato che fosse compiuto.
E non farà di certo onore a chi, informato, cercherà di farlo passare sotto silenzio. Indifferente alle ragioni dei più: studenti,  utenti della biblioteca, persone che fruiscono dei servizi offerti dalla struttura comunale. Ovvero tutti noi.
caffe-nero

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in Biblioteca Valvassori Peroni. Contrassegna il permalink.

3 risposte a 20 ottobre 2016 CAFFE’ NERO

  1. Mariele ha detto:

    Però non si capisce cosa è accaduto: inutile mettere un titolo senza spiegare. Le 4 / 5 righe
    che accompagnano la foto non spiegano nulla…

    Mi piace

    • TWB ha detto:

      E’ stato creato un sistema monopolistico privato all’interno di una struttura pubblica.
      Infatti, su pressione di una ditta privata che ha vinto una gara pubblica per la gestione del bar della biblioteca, le macchinette che erano state precedentemente installate al suo interno, ieri, sono state rimosse.
      Il primo tangibile vantaggio offerto dai solerti funzionari dell’amministrazione comunale – per ora con l’avallo di tutte le componenti politiche che formano la maggioranza politica centrale e locale – ai fruitori della struttura comunale di via Valvassori Peroni 56 è quello che non avranno più la possibilità di scegliere di consumare un caffè alla macchinetta della biblioteca al prezzo di 0,35 centesimi di euro o andare al bar all’interno della struttura comunale (che dovrebbe svolgere un servizio a prezzi calmierati) e prendersi un caffè spendendo 1 euro.

      Mi piace

  2. angelo ha detto:

    L’utenza della biblioteca e’ costituita in larga parte da studenti e lavoratori a basso reddito, categorie che spesso non hanno molta disponibilita’ di spesa. Lasciare le macchinette avrebbe consentito anche a loro di fare a meno del servizio aggiuntivo fornito, a fronte di un maggior prezzo, dal bar e, pertanto, di poter consumare prodotti di base (caffe’, ecc,). In sostanza, per loro e’ stato brutalmente eliminato un servizio di ristoro. Dal canto suo, il bar non ne avrebbe ricevuto svantaggi, perche’ la fascia di utenza al quale esso si rivolge tende a non accettare compromessi sul servzio, quindi, in genere, non usufruisce delle macchinette.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...