13 maggio ELENA GRANDI NON SI E’ OPPOSTA ESSENDO L’AREA CONFINANTE CON LA PARROCCHIA

Il terreno occupato e i pali della ex recinzione

Il 10 marzo u.s. abbiamo documentato come la Parrocchia di San Ignazio di Loyola aveva recintato uno spazio pubblico, ovvero una porzione di prato della piazza intitolata a don Luigi Borotti.
E poiché la Presidente del Consiglio  del Municipio 3 Silvia Pettinicchio abita nel quartiere ci siamo arrischiati di postare sul suo blog facebook  – Happy Feltre – l’articolo. Silvia rispose che della cosa non sapeva nulla e che nel giro di una settimana avrebbe verificato la legittimità dell’atto. Abbiamo anche scritto al capogruppo della lista EUROPA VERDE Sala sindaco  Michele Sacerdoti – cui fa capo Silvia Pettinicchio – il quale ci scrisse che della cosa non sapeva nulla e che avrebbe incaricato di fare le dovute verifiche Silvia Pettininicchio.
Si da il caso che a capo dell’assessorato ambiente e Vede del comune di Milano vi sia Elena Grandi della lista EUROPA VERDE Sala sindaco. Ci saremmo aspettati che Silvia Pettinicchio o Michele Sacerdoti avessero il numero di telefono di Elena Grandi e ci fornissero, con cortese sollecitudine, una risposta. Ma così non è stato. Abbiamo perciò scritto all’assessore Elena Grandi. Sono passati 3  mesi e oggi Michele Sacerdoti
ci ha scritto “Ho avuto la risposta. La parrocchia ha chiesto al demanio del comune l’8/3/21 la cessione gratuita di un’area di 139 mq da adibire al gioco dei ragazzi con la costruzione di una semplice recinzione senza altre opere. Il settore verde non si è opposto essendo l’area confinante con la parrocchia e il settore demanio l’ha ceduta per 5 anni. Gli organi politici del municipio 3 non sono stati coinvolti.
Par di capire che: Elena Grandi non si è opposta essendo l’area confinante con la parrocchia! E dirà sì all’abbattimento dello stadio di San Siro perché Sala è il suo sindaco; come  ha detto sì all’acqua del Sindaco che altro non è se non l’acqua potabile di Milano.

Questa voce è stata pubblicata in redazione. Contrassegna il permalink.

5 risposte a 13 maggio ELENA GRANDI NON SI E’ OPPOSTA ESSENDO L’AREA CONFINANTE CON LA PARROCCHIA

  1. Michele Sacerdoti ha detto:

    L assessora Grandi non c entra con l autorizzazione alla concessione che è stata data prima della sua nomina dal dirigente del settore verde del comune.

    "Mi piace"

  2. Michele Sacerdoti ha detto:

    L autorizzazione è stata data dal dirigente del settore verde prima della nomina di Elena Grandi ad assessore al verde. Prego di rettificare il post.

    "Mi piace"

  3. TWB ha detto:

    Quindi vuoi dirmi che l’iter burocratico di concessione dei 139 mq alla parrocchia è stato: la Parrocchia fa domanda al demanio il quale la trasmette al settore verde al cui vertice c’è l’assessore Maran. L’assessorato al verde da parere favorevole alla parrocchia perché il terreno è confinante al richiedente. Ricevuto questo “autorevole” parere l’assessorato al demanio decide di dare in concessione il terreno per 5 anni alla Parrocchia. L’iter burocratico si è svolto in men che non si dica: 7 mesi.
    Inutile dire che le elezioni della nuova giunta dovevano svolgersi a giugno ma sono slittate a ottobre, e casualmente la concessione è stata data prima che si insediasse il nuovo consiglio. La parrocchia ha poi impiegato 5 mesi prima di cingere il terreno.
    E’ evidente che ci troviamo di fronte a una serie di coincidenze fortunate. Da quanto hai scritto par di capire che l’assessore competente dell’epoca, Maran, abbia espresso il parere “l’area confinante con la parrocchia”!
    Mi hai detto che gli assessori del Municipio 3 non sono stati coinvolti. E questo è normale dato il Covid e le elezioni e il fatto che, non vorrei sbagliare, ma il Municipio non ha competenza su questioni demaniali. Altre coincidenze favorevoli al richiedente! Ma a quanto dici par di capire che neppure gli assessori del Comune siano stati consultati. E allora chi governa Milano: Sala e la burocrazia comunale?
    Quanto al resto non ti sei peritato di smentire che Elena Grandi non si opporrà all’abbattimento di San Siro e che condividi come Elena Grandi la “privatizzazione” dell’acqua pubblica in brick.

    "Mi piace"

    • Michele Sacerdoti ha detto:

      la concessione è stata data dal settore demanio in base ad un parere positivo del 3/6/21 del settore verde. La pratica non risulta passata dall’assessore al verde Maran. Mi informo su chi ha firmato la concessione.

      "Mi piace"

  4. TWB ha detto:

    Quindi il settore Verde il 3 giugno, nemmeno 3 mesi dopo la domanda della parrocchia ha dato un parere positivo perché quel terreno pubblico era limitrofo alla parrocchia e l’assessore competente, Maran, non è l’estensore della bizzarra motivazione di assenso. Arrivata al Demanio chi e quando ha firmato la concessione di 5 anni?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...